I venerdì dell'ACR

I venerdì dell’ACR


L’ACR (Azione Cattolica dei Ragazzi) è tornata carica di energia per un’alternativa e scoppiettante Estate Eccezionale! Come del resto, fa da più di 50 anni. Uno stile rinnovato che non è quello del tradizionale camposcuola ma non per questo meno divertente, esperienziale e riflessivo.


Il tema

La proposta dal titolo “Speriamo di ri-uscire” vuol essere un’occasione per approfondire il tema della SPERANZA, che è il dono di desiderare tenendo fisso lo sguardo su Gesù e di vedere il mondo con gli occhi di Dio. Non si tratta solo di parlare di speranza, ma di fare del camposcuola un’esperienza per coltivare un po’ quei semi di speranza già presenti in ciascuno, perché consegnati da Dio nel giorno del battesimo. E non si tratta nemmeno di proiettare la vita nelle nuvole, nel semplice sogno di un mondo migliore o di stare seduti ad aspettare, ma piuttosto di imparare a compiere quotidianamente quei passi, piccoli e concreti, per entrare nella promessa di Dio, promessa di gioia che Lui ha fatto agli uomini attraverso Gesù Risorto.

La speranza che in questi mesi abbiamo coltivato e accarezzato e, nello specifico, proprio quella di ri-uscire, nel senso di tornare ad uscire, si declina in modo diverso in ogni ragazzo, ma siamo certi che ciascuno di loro desiderasse prepotentemente tornare a scuola, a giocare con gli amici. In quest’ottica, la casa stessa potrebbe essere vista come qualcosa di labirintico: intrappola e tiene reclusi.
Allo stesso modo, sicuramente, anche gli educatori hanno vissuto con la speranza che questa epidemia potesse terminare al più presto e questa speranza è stata affidata a Dio nella preghiera.
Il labirinto fa da cornice all’aggancio e diventa metafora di un percorso difficile, di un periodo di imprevisti che ci mettono alla prova, un ambiente da cui usciamo diversi da come siamo entrati. La speranza, dunque, diventa anche quella di spogliarsi del superfluo e di ritornare a mostrare la nostra fragilità e solidarietà: la parte migliore di noi.


Iscrizioni

Le iscrizioni aprono il 5 luglio e si concludono il 28 agosto. Sarà possibile iscriversi di volta in volta per ciascun incontro.
Vi segnaliamo qui sotto i passaggi per l’iscrizione:


F.A.Q.

  • Ma quindi io devo stampare qualcosa?
    Tu NON devi stampare nulla. Si occuperà la parrocchia di stampare tutta la modulistica, sarà sufficiente che compili la modulistica online.
  • Quando accompagno mio/a figlio/a all’incontro, cosa devo fare?
    Ricordati di pagare la quota di iscrizione (€ 5,00) e di firmare la modulistica che ti verrà consegnata sul posto. Questo è molto importante per le stringenti norme che ci sono imposte!
  • Se per caso ho iscritto mio/a figlio/a ad un venerdì e mi sono accorto che non potrà partecipare oppure non si sente bene?
    Per cortesia, ti chiediamo di compiere un gesto di rispetto verso gli altri. Dal momento che i posti quest’anno – per normativa – sono di molto ridotti, ti chiediamo di non azzardare un’iscrizione massiccia sin da subito su tutti i venerdì che trovi disponibili: potrebbe essere che per colpa tua un/a ragazzo/a seriamente intenzionato a partecipare alla proposta, non potrà farlo.
    Qualora succedesse però, non ti preoccupare, l’imprevisto può capitare. Ti chiediamo semplicemente di poter avvisare entro 48/24 ore a questi numeri: Emma (347 022 0168) – Giulia (324 835 0177). Così potremo assegnare il posto di tua/o figlia/o ad un altro/a partecipante.
  • Per qualsiasi altra informazione o dubbio?
    Puoi sempre rivolgerti a: Emma (347 022 0168) – Giulia (324 835 0177).